Articolo Scritto

  • il 18.02.2012
  • alle 02:51 PM
  • da admin

Ranking UEFA: il quarto posto è salvo (ma solo fino a Giugno). La Germania è ancora più distante

Con le gare di andata dei sedicesimi di finale di Europa League si è conclusa la prima “tre giorni” europea del 2012. Il nuovo consuntivo stagionale delle squadre italiane impegnate nelle competizioni continentali, su 41 gare complessivamente disputate, vede adesso un bilancio di 15 vittorie, 16 pareggi e 10 sconfitte.
Per quello che concerne l’andamento delle squadre italiane in Champions League, il bilancio stagionale in questa edizione adesso è il seguente: su 21 gare disputate, compresi i play off, si contano 9 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte.
In chiave Ranking UEFA possiamo evidenziare come, questo turno, abbia fruttato ben pochi punti per l’Italia (0,43 punti per la precisione), che, comunque, sono serviti per proteggere il quarto posto nella graduatoria continentale dagli assalti della Francia (che ha guadagnato 0,33 punti) e, soprattutto, del Portogallo che ha raccolto solo 0,17 punti. L’incredibile debacle delle squadre lusitane ha attenuato, in parte, la mancanza di successi delle due italiane impegnate in Europa League. Nonostante le squadre tedesche abbiano conseguito, in questo turno, gli stessi risultati delle italiane impegnate (ovvero un successo, un pareggio ed una sconfitta) la Germania ha raccolto più punti dell’Italia a causa del coefficiente più basso, con i quali ha ulteriormente dilatato il proprio vantaggio sull’Italia stessa fino a 12,63 punti. La classifica generale vede sempre in testa saldamente l’Inghilterra con 82,04 punti, seguita sempre dalla Spagna a 75,47 e dalla Germania a 71,19. L’Italia è quarta a 58,55 seguita dalla Francia a 53,68 e dal Portogallo a 52,68.

Per completare l’analisi per ciò che concerne la situazione italiana in chiave Ranking UEFA, possiamo continuare a mantenere un discreto ottimismo sul fatto che i 5 punti che ci distanziano da Francia e Portogallo possano restare tali fino alla fine della stagione e permettere, quindi, all’Italia di mantenere il quarto posto fino a giugno, anche se, questo vantaggio andrà ulteriormente incrementato durante questa stagione considerato che proprio Francia e Portogallo guadagneranno rispettivamente altri 3 e 2 punti sull’Italia all’inizio della prossima stagione in virtù dei punti che verranno scartati al termine di questa annata. Inutile sottolineare, sotto questo aspetto, come i 3 punti che l’Italia guadagnerà sulla Germania serviranno solo a limare, in piccola parte, il notevole gap che ci divide dai tedeschi che, presumibilmente, non consentirà l’accesso della quarta squadra italiana in Champions League ancora per almeno 3 anni.

A livello stagionale l’Italia occupa il sesto posto nella graduatoria che tiene conto solo dei risultati di questa annata, dove troviamo al primo posto l’Inghilterra, seguita dalla Spagna e, a sua volta, dalla Germania, proprio come nella graduatoria generale. Al quarto posto stagionale c’è l’Olanda, seguita dalla Francia e, come anticipato, dall’Italia.
Se diamo un’occhiata, invece, al Ranking UEFA per club possiamo valutare come Barcelona, Manchester United e Chelsea mantengano i primi tre posti. La prima delle italiane è sempre l’Inter (settima). Il Milan, nonostante il roboante successo contro l’Arsenal, staziona sempre all’11° posto, mentre la Roma è scivolata al 25° posto. La Fiorentina, nonostante sia fuori dalle manifestazioni continentali da quasi 2 anni, resiste incredibilmente al 28° posto, mentre la Juventus, quinta delle italiane, continua la propria discesa (attualmente è al 41° posto, con l’incombente Metalist che, fra 7 giorni, farà perdere, molto presumibilmente, un’altra posizione alla squadra bianconera). Decisamente più staccate troviamo il Napoli (57°), l’Udinese (60°) e la Lazio (66°).

Questa graduatoria non è assolutamente da sottovalutare in quanto determina le fasce di merito dei sorteggi sia di Champions League che di Europa Legaue. Per quello che riguarda soprattutto la Juventus, ad esempio, è praticamente ovvio presumere che i bianconeri possano essere inseriti, al massimo, nella terza fascia in occasione dei prossimi sorteggi dei gironi eliminatori di Champions League. Stesso discorso per Lazio ed Udinese. A conti fatti, considerando l’attuale classifica del campionato di Serie A, l’Italia rischia di avere solo una squadra (il Milan) nelle due urne più importanti del prossimo sorteggio di Champions League.

Sottoscrivi i commenti RSS.

I commenti sono chiusi

  1. Giusto scrive:

    A noi juventini non ce ne frega nulla del ranking, anzi spero si scenda ancora più in basso: la giusta paga per chi ha voluto distruggerci nel 2006. Speriamo di scendere ancora.